Norme di comportamento per la navigazione sul lago di Garda

Disposizioni emanate d’intesa fra la Regione Lombardia, la Regione Veneto e la Provincia Autonoma di Trento.

DIVIETO DI NAVIGAZIONE A 300 MT DALLA COSTA

E’ vietata la navigazione a motore ed a vela, con superficie velica superiore a 4 metri quadrati, in una fascia di 300 metri dalla costa dove possono navigare soltanto le barche a vela con una superficie velica non superiore ai metri quadrati 4, le barche a remi, a pedale e le tavole a vela. L’attraversamento di questa fascia è consentito perpendicolarmente alla riva alla velocità massima di 3 nodi. La navigazione è altresì vietata nelle zone riservate alla balneazione appositamente delimitate. La velocità massima consentita è di 20 nodi nelle ore diurne e di 5 nodi nelle ore notturne.L’entrata e l’uscita dai porti va compiuta a velocità non superiore a 3 nodi, sia in entrata che in uscita.

SUB – I subacquei devono segnalare la loro presenza mediante boa, esclusivamente in apnea, dal sorgere del sole al tramonto e nel rispetto delle disposizioni di cui all’art. 21 L.R. n° 52/89 ed all’articolo 8 co. 3 R.R. N° 5/99.

SCI NAUTICO – Lo sci nautico è consentito dalle ore 08,00 alle ore 20,00 ed soggetto ad una disciplina particolare ( art. 19 L.R. n° 52/89) con corridoi di lancio, attrezzature dell’unità trainante, requisiti del relativo personale. Lo sci nautico deve essere effettuato a 300 metri dalla costa. E’ vietato infine seguire, nella scia o a distanza inferiore a 50 metri, le unità trainanti sciatori nautici. Gli sciatori devono indossare il giubbotto di salvataggio.

WINDSURF – L’uso delle tavole a vela (windsurf) è consentito di giorno e solo in condizioni di buona visibilità; è prescritto il giubbotto di salvataggio.

MOTO D’ACQUA – La navigazione delle moto d’acqua è regolamentata da singole disposizioni comunali. E’ necessario pertanto contattare gli Uffici di Polizia municipale.

LAVAGGIO – I natanti devono essere sottoposti al lavaggio della carena prima dell’alaggio.

NEL GARDA TRENTINO VIETATI I MOTORI – La zona dell’alto Garda trentino è riservata alla vela al windsurf. La zona va dallo specchio d’acqua antistante le coste di Riva del Garda, Arco, Torbole (circa 10 kmq) ed è vietata alla navigazione a motore. Per altri dettagli rivolgersi agli Ispettorati di Porto, agli Uffici di Polizia Municipale o agli Uffici Turistici.

DOTAZIONI DI BORDO – Le unità da diporto devono essere dotate dei mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza prescritte per la distanza dalla costa ove la navigazione è effettivamente svolta”. Le dotazioni per chi naviga in acque interne, perciò sul Lago di Garda, devono far riferimento alle 3 miglia, quindi:

- 1 giubbotto di salvataggio per ogni persona a bordo

- salvagente anulare con cima (30 mt);

- boetta fumogena;

- 2 fuochi a mano a luce rossa;

- fanali regolamentari (in caso di navigazione diurna: almeno una torcia a luce bianca con batterie di rispetto);

- segnale sonoro;

- 1 pompa o altro attrezzo di esaurimento (solo barche senza marchio “CE”);

- 1 estintore del tipo 13 B per potenze fino a 25 Hp, tipo 21 B fino a 200 Hp, tipo 34 B oltre i 200 Hp.