Guardie volontarie

L’art. 27 della Legge 157/1992 prevede che l’attività di vigilanza venatoria sia affidata, oltre che agli agenti dipendenti degli enti locali delegati dalle regioni e agli organi ufficiali dello Stato (Corpo Forestale ecc.), anche alle guardie volontarie delle associazioni venatorie, agricole e di protezione ambientale nazionali, in possesso di decreto di guardia giurata rilasciato dalla Provincia. Il R.D. n. 1604/31 prevede la figura della guardia volontaria ittica alla quale viene attribuita la qualifica di agente di polizia giudiziaria.

Alla Provincia spetta il coordinamento delle guardie volontarie venatorie ed ittiche secondo quanto stabilito dal relativo Regolamento provinciale.

Il Corpo di Polizia Provinciale, mediante il preposto Ufficio, cura l’istruttoria per il rilascio dei decreti di nomina a guardia giurata volontaria.

Le c.a 140 guardie volontarie svolgono nell’arco dell’anno complessivamente 2.000 ore di servizio sul territorio.

La passione e l’impegno dimostrati dalle guardie volontarie hanno prodotto, nel corso degli anni, risultati più che apprezzabili sia sul fronte della vigilanza ittico-venatoria che con riguardo al supporto operativo fornito al personale della Polizia Provinciale in interventi particolari quali le semine ed i recuperi ittici.

Il Regolamento per il rilascio della qualifica di guardia giurata volontaria in materia ittica e/o venatoria e per il coordinamento della vigilanza volontaria è consultabile con il seguente link

http://portale.provincia.vr.it/documenti/statuto-e-regolamenti/regolamenti/raccolta-regolamenti/regolamento-delle-guardie-volontarie

 

orario ricevimento ufficio guardie volontarie: il lunedì dalle ore 9 alle ore 12