Storia

 

Il Corpo di Polizia Provinciale di Verona è stato istituito nel 1998 ed ha ereditato le funzioni del precedente Corpo di Vigilanza A.V.I. (ambientale, venatoria, ittica) costituito nel 1974. Negli anni ‘70, quando sono nate le guardie venatorie, le funzioni erano quasi esclusivamente quelle legate alla vigilanza in materia di caccia, pesca e gestione faunistica. Dagli anni ‘90 il ruolo si è radicalmente evoluto, come quello di tutta la Polizia Locale, in linea con l’attribuzione delle funzioni amministrative alle Province operato dal D. Lgs. 112/98 in materia di salvaguardia del suolo, delle acque e del paesaggio, fino ad  assumere un ruolo primario nella tutela dell’ambiente e dell’assetto del territorio in generale, per ad arrivare alla più recente ma ormai quasi decennale attribuzione dei compiti e della qualifica di polizia stradale con la L. 214/2003 ed alle competenze in materia di sicurezza. Per la moltitudine delle funzioni assegnate è quindi possibile oggi che, nell’arco di una stessa giornata, si passi  da un censimento faunistico al controllo di una discarica di rifiuti cimiteriali, dagli accertamenti annonari, sanitari e fiscali in materia di agriturismo ai controlli per la prevenzione delle stragi del sabato sera, dal sequestro di strumenti per la pesca di frodo ad interventi in materia di ordine pubblico.